MILLE VIOLINI SUONATI DAL VENTO

Questa è simpatica e devo raccontarla. Il PancinaTour, la campagna promozionale del libro “Le Pancine D’Amore”, sta proseguendo (con eclatante successo). Non ho però scritto post autocelebrativi delle tappe precedenti un po’ per umiltà, un po’ per non veicolare il messaggio che qui si faccia tutto per interesse. Però, nell’ultima presentazione a Trapani di sabato scorso, è accaduto qualcosa che merita di essere raccontato.

Premessa: l’evento a Trapani è stato organizzato dall’UDI (Unione Donne in Italia), un’associazione femminile di promozione politica, sociale e culturale, senza fini di lucro. È la prima associazione femminista italiana nata negli anni ’40.

Ad accogliermi la rappresentate locale, la dott.ssa Valentina Colli, che mi ha subito precisato di essere, loro tutte, le femministe normali. Una velata battuta in riferimento alle scappate di casa, che nei mesi precedenti, hanno attaccato me (e voi) sotto tutti i punti di vista.

A moderare l’incontro la giornalista Ornella Fulco.

Prima di iniziare ho però mostrato alla dott.ssa Fulco gli screenshot delle “mamme pancine” senza le censure. Questo perché, per deontologia professionale, i giornalisti non possono avallare le puttanate. Quindi, così come ho fatto con tutti gli altri giornalisti che mi hanno dedicato attenzioni con interviste e ospitate, ho fornito il materiale per trasparenza. Avreste dovuto vedere la sua faccia quando le ho mostrato la foto di una ragazzina di 9 anni attaccata alla tetta della madre… stesso materiale che mostrai anche a Selvaggia Lucarelli (sconcertandola).

L’incontro si è svolto presso la Libreria del Corso ed è durato un’oretta e mezza bella piena. Arrivati però al tema delle “Lettere dal Medioevo“, cioè tutti i post e i contributi provenienti mentalmente da epoche lontane, intrisi di bigottismo religioso e superstizioni varie, la libraia, scettica, ha detto “Io non ci credo che esistano davvero persone che hanno paura di specchiare il bambino prima del battesimo”. Stavo per replicare, quando un signore prende la parola dal pubblico. È il signore che potete osservare nella foto qui in alto. Si tratta di Don Liborio Palmieri, sacerdote locale (Qui la sua scheda). Il monsignore ha confermato che questo tipo di paure, da parte delle mamme, sono concrete e reali. E che, nel corso degli anni, oltre al sentirsi chiedere se fosse possibile specchiare i bambini non battezzati, ha dovuto tranquillizzare anche chi gli ha chiesto se fosse possibile fare ai bimbi delle foto o se li si potesse portare al cimitero comunale in visita.

La libraia una statua di sale, mentre io sentivo come dei violini tutti intorno a me.

Le prossime tappe del PancinaTour sono (saranno creati eventi su Facebook più avanti):

Napoli – 25 maggio – Salone del libro di Napoli ore 13:00

Tolmezzo – 28 maggio – Maggio Letterario ore 18:00

Assisi – 1 giugno – Food Truck Festival & Village ore 22:00

Catania – 4 giugno – Feltrinelli ore 18:00

Monopoli – 7 giugno

Putignano – 8 giugno

Venosa – 9 giugno

Grosseto – luglio…