IL MANUALE DI PETALOGIA

Miei cari amici, come molti di voi ormai sapranno, la settimana scorsa mi è giunta una delle preziose copie PDF del manuale di Petalogia. Questa nuova disciplina misteriosa di cui ci stiamo appassionando a seguirne le lezioni. Se non sai di cosa stiamo parlando devi assolutamente partire dalla prima lezione cliccando qui. Per tutti gli altri, che bramano da tempo di conoscere tutti i segreti di questa materia, ho delle novità amare. 

Il sondaggio su Twitter della settimana scorsa ha dato un esito scontato, mi sarei giocato il senso dell’occhio che sarebbe andata a finire così.

La maggioranza ha deciso per la pubblicazione, ma devo darvi una brutta notizia: la pubblicazione non ci sarà. Sfogliando le pagine del prezioso manuale, oltre alle prime 10 in cui su ogni foglio c’è il nome e la foto di un fiore (giuro), ho capito subito che c’era qualcosa che non andava in questo testo. Era scritto un po’ troppo bene per avere la penna della nostra Annarita, direi quasi comprensibile. Il testo è composto da stili di scrittura assai diversi tra loro, ci sono parti scritte in maniera impeccabile, altre con i piedi. Ho ricercato le parti comprensibili su Google, banalissima ricerca, ed è venuto fuori che sono pezzi di tre libri protetti da copyright e con i temi della floriterapia, dell’esoterismo e della Wicca. Concetti, tra l’altro, mai espressi durante le “lezioni” nel gruppo della Sabry nostra. Ho quindi scritto alle case editrici interessate facendo presente che la nostra Annarita sta rivendendo il loro lavoro, molto salatamente, a un gruppo di allucinate. Una mi ha risposto dicendomi che intraprenderanno le vie legali, giustamente. È quindi ovvio che io non posso diventare complice di un reato distribuendo, anche gratis, il lavoro di qualcun altro. Speriamo solo che questo piccolo intoppo non freni la docente Annarita nel regalarci nuove emozioni con la lezione di petalogia prevista mercoledì sera.

La lezione 4 di Petalogia puoi leggerla Cliccando QUI