MAMME VEGANE CONTRO L’INVIDIA, PARTE 2

Rieccoci qui miei cari, questa sera ci sarà un nuovo episodio di Game of Thrones, quindi so che in molti preferiranno dedicarsi a esso, ma come potevo non pubblicare questi ultimi eclatanti sviluppi? Per chi si fosse perso la prima parte della vicenda, propedeutica, è possibile leggerla cliccando qui.

La ricerca della #Vipera continua a non dare frutti e l’amministratrice Elena ha ben pensato di escogitare un’altra strategia.

minacce

#IMARITI

Molto bene. Esaminiamo quest’ultimo post. E non sulla grammatica perché sarebbe proprio come sparare sulla croce rossa, troppa facile.

Non ho ben capito in che modo la presenza di questi due baldi giovani possa interferire con la missione di Vipera, né che tipo di accertamenti possa fare un maresciallo in merito al problema, ma è su un altro punto che vorrei focalizzare l’attenzione, non sul grande segreto che mi riguarda e che la signora Elena ha scoperto tramite le “sue fonti”… e cioè che per lavoro gestisco un negozio ecommerce di beni di lusso (ma vuoi vedere che forse ha semplicemente letto il post pubblicato qualche tempo fa sulla mia giornata lavorativa? Forse eh. O magari avrà semplicemente guardato il mio profilo Facebook personale? “Le mie fonti”… ). Ma sulla presenza di un’altra donna. FABIOLA S.

Leggendo quel nome ho avuto come un’epifania. Ho verificato. È la stessa Fabiola che tempo fa condivise la favola vegan.

fabiola

Pare comunque che sarò messo a tacere. Riesco a immaginare un solo modo.

Cosa ci riserverà il futuro?

Condividi con #ResistiVipera – La gente ha il diritto di sapere. Non essere complice.

Ho deciso che i futuri aggiornamenti della vicenda saranno comunicati via newsletter, trovate nella colonna qui a destra il form per iscriversi. Tranquilli non mando spam.

Per quanto riguarda il Salone del Libro di Torino, visto che è praticamente la settimana prossima, sarò in fiera con la mia creatura dal 13 al 15. Stand della Echos Edizioni, padiglione 3 locazione R30 (spero che venga anche Vipera!).

Il terzo capito della storia cliccando qui.